Software di Email Marketing

Crea un account Mailpro e goditi
500 crediti gratis

Il server di mailing condiviso

Scegliere un server SMTP condiviso per il routing dei mailing

La soluzione di hosting condiviso per gestire le proprie comunicazioni

Quando si parla di server SMTP condiviso per il routing dei mailing, significa che si usano computer remoti o computer assegnati al server che sono condivisi tra diversi utenti, che usano tutti lo stesso indirizzo per comunicare. A ciascun utente viene assegnato un account da parte dell’host e le risorse dei computer sono suddivise tra tutti gli utenti del server (spazio su disco, traffico web consentito, ampiezza di banda massima, sistema operativo, ecc.)

Gli svantaggi di un server condiviso

A prima vista, il server condiviso presenta molti svantaggi rispetto al server dedicato. In primo luogo, offre minore libertà d’suo, perché gli aspetti tecnici sono gestiti dall’host. Inoltre, costringe l’utente a condividere il proprio indirizzo IP con altri, le cui pratiche di invio delle email non sono necessariamente irreprensibili quanto le sue.

Il server condiviso, interessante in alcuni casi per il routing dei mailing

Se l’hosting condiviso sembra essere meno interessante rispetto a quello dedicato, è necessario capire che la decisione dipende dal punto di vista del cliente nonché dai suoi obiettivi. Se da un lato il server dedicato offre una completa libertà all’utente di gestire il sistema operativo, le applicazioni, la sicurezza e altre possibilità di utilizzo del server, questa libertà può essere impegnativa , perché richiede una gestione tecnica costante. Anche se è possibile affidarla in outsourcing, ciò andrebbe ad aggiungersi ai costi già elevati del server dedicato.

Un server condiviso, d’altra parte, ci libera dal lavoro tecnico che viene completamente gestito dall’host, dall’installazione del sistema operativo agli aggiornamenti di sicurezza. Quindi, chi sceglie questa soluzione si può concentrare sulla propria attività, delegando l’aspetto amministrativo dei sistemi all’host.

Analogamente, se le campagne di mailing pianificate dall’utente hanno target limitati (meno di 10.000 destinatari) e una frequenza relativamente bassa, l’uso di un server condiviso risulta molto più economico ed è efficiente quanto quello di un server dedicato. L’utente deve essere cauto nella scelta dell’host, per essere certo che il server sia condiviso solo con utenti "di qualità", che non espongano l’indirizzo IP comune al rischio di essere inserito in una blacklist.

Vedi anche:
- I vantaggi e svantaggi di un server dedicato per le campagne di mailing

UN'EMAIL PIATTAFORMA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Apri un conto Mailpro e godere di 500 crediti gratuiti