Software di Email Marketing

Crea un account Mailpro e goditi
500 crediti gratis

I client di posta elettronica

Conoscere il client di posta in modo da personalizzare l'inivio delle mail

Adattare la newsletter ai vari servizi di messaggi dei destinatari

Tra le diverse informazioni che MailPro offre ai suoi utenti durante la diffusione della campagna di mail marketing, c'è uno strumento che permette di conoscere la percentuale di utilizzo di ciascun tipo di client di posta elettronica usati dai clienti potenziali. Questa statistica offre una panoramica sulle caselle postali più frequentamente utilizzate e, conseguentemente, rende possibile adattare il contenuto della newsletter a ciascuno di questi, in modo tale che idealmente possa essere letta da ciascun destinatario.

Accertarsi che gli indirizzi siano compatibili con i servizi di messaggistica della maggior parte dei clienti potenziali

L'informazione sul client di posta utilizzato da un potenziale cliente è utile a scegliere il miglior uso dell'HTML durante la creazione del contenuto della mail in oggetto. Creare una mail che sia graficamente accattivante non è sufficiente. Bisogna anche essere sicuri che possa essere letta dalla maggioranza delle caselle postali. Per esempio, Gmail e Outlook non amano i tag HTML relativi ai margini; di conseguenza, l'uso di un tag potrebbe corrompere l'intera coerenza strutturale della newsletter.

Consigli relativi alla struttura necessaria per una buona lettura di una newsletter per ogni client di posta.

L'uso dell'informazione fornita da MailPro sul client usato dai potenziali clienti è molto importante. E' necessario conoscere i servizi di messaggistica più popolari tra i destinatari e conoscerne le limitazioni grafiche in modo da adattare la struttura delle mail di conseguenza.

Generalmente, in prima istanza è meglio utilizzare cartelle HTML con colonne formattate, prestando particolare attenzione alla configurazione dell'ampiezza di ciascuna cella e ad evitare la presenza di inutili spazi vuoti. E' inoltre utile controllare che le vostre mail non abbiano un numero di pixel maggiore di 1024 e non siano più ampie di 768 pixel. Queste precauzioni vi permetteranno di essere certi che le vostre email saranno visualizzate correttamente dalla maggior parte delle caselle di posta.

Ciò nonostante, la soluzione migliore resta quella di testare la newsletter su noi stessi prima di mandarla agli utenti. Se la inviate a diversi indirizzi email come test, dovrete solo adattarla strutturalmente per ciascun tipo di casella postale.

 

Inoltre potrai scoprire:
- Il tasso di reattività di una campagna di mail marketing, barometro della performace

- Il numero di click, un indice essenziale della campagna di mail marketing

- Il tasso di apertura delle mail in una campagna di mail marketing, per misurare la capacità di attrarre gli utenti

- Il tasso di disiscrizione per misurare l'interesse generato dalla campagna di mail marketing

- Il tasso di NFTA, che misurala capacità del mittente di recapitare in modo corretto le email

- Geolocalizzazione, una funzione personalizzabile per le campagna di mail marketing

- Conoscere il sistema operativo usato dagli user in modo da migliorare le mail che ricevono i clienti

UN'EMAIL PIATTAFORMA PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Apri un conto Mailpro e godere di 500 crediti gratuiti