Motivi per cui evitare di utilizzare l’email No-Reply

Motivi per cui evitare di utilizzare l’email No-Reply

Una pratica comune per le aziende che decidono di creare le loro campagne di email marketing è l’utilizzo di indirizzi email che non supportano una risposta di ritorno, cioè Email Noreply. Si tratta di account creati allo scopo di inviare solo le email, creando una comunicazione unidirezionale perché, come indicato dal loro nome, non supportano la risposta da parte degli utenti.

L’email marketing è uno strumento che cerca di generare una comunicazione, fidelizzare e mantenere uno stretto contatto con chi è interessato al tuo marchio o ai tuoi servizi in modo efficace. Quindi, utilizzare un indirizzo email No-Reply significherebbe eliminare completamente il feedback tra il tuo marchio e il cliente.

Un indirizzo di No-Reply è un indirizzo email non supervisionato che impedisce ai clienti di richiedere informazioni. Per alcuni, il motivo principale per cui un indirizzo di No-Reply viene solitamente utilizzato è la mancanza di risorse per rispondere alle richieste dei clienti via email. È comune l’utilizzo da parte di aziende che inviano informazioni come fatture, ricevute d’acquisto, estratti conto, in modo tale da scoraggiare gli utenti dal rispondere a email che contengono solo queste informazioni generali.

Quando si crea una strategia per l’invio di email, è importante che si consideri la possibilità di offrire ai propri abbonati la possibilità di rispondere all’email inviata, mantenendo un canale in cui la comunicazione tra il marchio e il client può avvenire in modo bidirezionale, aiuterà il tuo marchio ad essere visto da vicino dagli utenti.

Perché non dovresti utilizzare un indirizzo “No-Reply”

Utilizzare un indirizzo che non supporta le risposte significa far capire al destinatario delle tue email che non sei interessato alla sua opinione.

Oltre a danneggiare il rapporto con i tuoi abbonati, il No-Reply influirebbe sull’impegno del tuo marchio in quanto è un fattore che ridurrebbe le conversazioni, perché l’utente che ha bisogno di chiedere informazioni aggiuntive non troverebbe la persona a cui inviare la sua richiesta.

Questi dettagli comprometterebbero la tua consegna, perché l’ISP e i filtri anti-spam possono essere configurati in modo tale che, nel caso in cui si ricevano email da un indirizzo No-Reply, vengono considerate automaticamente spam.

Scopri di più sull’ottimizzazione della consegna nel nostro blog

La personalizzazione dei marchi e la creazione di prossimità con gli utenti è attualmente uno dei motivi più importanti per cui le strategie di email marketing dovrebbero essere diretti. Pensi che come utente ti sentirai sicuro con un indirizzo email No-Reply? Molto probabilmente ti viene in mente che si tratta di un’azienda inaccessibile con uno scarso interesse per i suoi clienti.

Crea una conversazione bidirezionale con il tuo cliente

Se i tuoi messaggi sono di tipo commerciale, come promozioni, annunci di sconti o una newsletter informativa con informazioni sul tuo prodotto, è importante dare all’utente uno spazio dove rispondere alle sue domande. Questo tipo di messaggi piuttosto che informare dovrebbero cercare di generare un’interazione con l’utente e avvicinarlo al marchio.

Assicurati che l’indirizzo di risposta a cui viene indirizzato il cliente sia descrittivo, personale e amichevole, mostrando empatia, indirizzi come [email protected], [email protected], oppure potresti provare a modificare l’indirizzo di risposta a seconda dell’obiettivo della tua campagna, come [email protected]

L’utilizzo di indirizzi personalizzati mostra all’utente che dietro le email c’è un essere umano e non una macchina, mantenere un indirizzo di invio personalizzato eviterà di creare un’immagine dell’azienda fredda e distante dai suoi clienti, e soprattutto bisogna utilizzare un indirizzo email con un nome utente reale e sotto il proprio dominio (.com, .fr, .es, .it), in quanto ha maggiori probabilità di superare i filtri antispam.

Nel nostro articolo “Come superare il filtro anti-spam e consegnare meglio le tue email" puoi trovare informazioni che ti aiuteranno a non finire nella casella di Spam.

Un indirizzo email per rispondere è essenziale in qualsiasi strategia di email marketing, sia che tu invii email commerciali o transazionali. Se per qualsiasi motivo decidi di utilizzare un indirizzo No-Reply per i tuoi messaggi, considera la possibilità di fornire un indirizzo opzionale in modo che chiunque riceva la tua email possa richiedere informazioni.

Se il modello di business è di tipo B2B (Commercio Interaziendale), di solito viene utilizzato un indirizzo di risposta da parte del personale di vendita che può dare una risposta diretta e rapida al cliente. Se si utilizza il modello B2C (Rapporti commerciali tra aziende e consumatori), è possibile mantenere un indirizzo di risposta generale che viene costantemente controllato da te o dal personale del team addestrato per rispondere alle richieste dei clienti.

Gli indirizzi email No-Reply non devono essere presenti in nessuna email inviata con il tuo marchio o con quello dell’azienda. Cogli l’opportunità di migliorare il rapporto con i tuoi clienti, mantieni un canale dove puoi ricevere richieste di informazioni, perché ti permetterà di raccogliere dati o commenti che possono essere utili per migliorare il tuo prodotto o servizio.

 

Commenti chiusi

UTILIZZARE LA SOLUZIONE SVIZZERA NUMERO 1 PER EMAILING CLOUD PER LE PMI, MAILPRO!

Mailpro