Le Statistiche per le campagne di email marketing che dovresti misurare

L’analisi statistica è una parte fondamentale dell’email marketing, così come lo è per tutte le strategie che il digital marketing ci permette di conseguire. Grazie alla tracciabilità fornita dagli strumenti di misurazione, hai i dati più generali e i più specifici che le statistiche per le campagne di email marketing mostrano.

Il suo principale obiettivo è quello di fornirti referenze precise in modo tale che tu possa fare le modifiche necessarie per la tua prossima spedizione. Ad esempio, se scopri che i numeri di apertura sono più alti i mercoledì pomeriggio, puoi creare le spedizioni per quel giorno e quell’orario o in base a quanti hanno cliccato sul link che invita al tuo evento.

Quali sono le statistiche o le metriche più importanti dell’email marketing che vanno considerate? Definiremo quali puoi trovare su Mailpro:

  • Numero di email inviate: mostra il numero totale di email inviate all’interno della tua campagna, sarà la prova del numero di email che hanno raggiunto i tuoi abbonati.
  • Percentuale delle aperture: Questo è uno dei più importanti indicatori di una strategia di email marketing. Indica l’esatto numero di email che sono state lette o aperte dagli utenti, il che indicherà l’efficacia complessiva della tua campagna. Con il nostro strumento per l’analisi delle statistiche delle email puoi trovare dati specifici relativi alla loro apertura in base alla programmazione, alla lista di email per utente e i Paesi con il maggior volume di aperture.
  • Tasso di bounce: Indica il numero di ritorni o di bounce nelle quali puoi trovare errori di battitura o magari indirizzi email inesistenti. Sono quelle email che non è stato possibile consegnare al destinatario. Possono essere classificate come Hard Bounce quando l’indirizzo non esiste più e l’invidio del messaggio non ha alcun effetto, e Soft Bounce se l’indirizzo invia un errore temporaneo, che potrebbe essere dovuto alla casella postale piena.
  • Percentuale di click: Vengono mostrati il numero totale di utenti che hanno interagito con i link i pulsanti e le call to action che hai programmato per loro in modo che portassero a un’azione specifica con il tuo messaggio. La percentuale di CTR (click totali) è un indicatore essenziale per conoscere l’efficacia delle tue call to action e dei messaggi promozionali. In aggiunta puoi conoscere il comportamento dei lettori e reindirizzare i tuoi contatti verso una campagna con azioni che hanno un’interazione migliore.

  • Tasso di reattività delle email: Ti permette di conoscere quale percentuale di utenti internet si è interessato all’email dopo averla letta. È una statistica fondamentale per valutare la qualità del contenuto dell’email. Viene calcolata dividendo la percentuale dei click tra le percentuali di apertura. Te la illustriamo con un esempio: hai inviato 25 email, delle quali 20 sono state lette e 15 hanno ricevuto dei click. Hai come risultato un tasso di apertura dell’80% e un tasso di click del 60%. Il tasso di reattività è del 75%: questo ti dice che i tre quarti dei destinatari hanno risposto al tuo messaggio. Avere un alto tasso di reattività è un’indicazione che la tua campagna sta funzionando e che hai catturato l’attenzione dei tuoi abbonati.
  • Tasso di cancellazione degli abbonamenti: Con questa statistica puoi valutare l’affidabilità e la lealtà dei tuoi abbonati. Questa percentuale rappresenta il numero di utenti che hanno deciso di non continuare a ricevere i loro messaggi. Più bassa è questa statistica più i tuoi contatti sono affidabili, mentre se la percentuale è elevata, questa indica un pessimo orientamento della campagna. Con questo numero puoi valutare il giusto equilibrio tra frequenze, contenuti e quindi migliorare la comunicazione con i tuoi lettori.

Fare un’analisi più accurata dei tuoi dati significa prendere in considerazione altre statistiche che ti mostreranno più approfonditamente il comportamento dei tuoi abbonati:

  • Geolocalizzazione aperta: Ti permetterà di sapere qual è il luogo di residenza di ciascuno dei tuoi utenti e confrontarlo con le loro statistiche. Con questi dati è possibile conoscere i luoghi in cui la tua campagna riceve il maggior numero di attenzioni, così puoi personalizzare il design delle email e puoi adattarle in base ai bisogni geografici dei clienti o dell’azienda.
  • Analisi del software: Puoi conoscere quali sistemi operativi o browser aprono le tue email. Nel nostro resoconto delle statistiche per la tua newsletter potrai trovare il numero delle aperture delle email che ti faranno sapere se i tuoi messaggi sono aperti più spesso con un software per dispositivi mobili o PC. Questi dati ti sono utili per poter adattare il design del tuo messaggio in base alle necessità dei browser ed evitare gli ostacoli che si possono avere con la compatibilità.
  • Client di posta elettronica: È sempre utile sapere quale client di posta elettronica usano i tuoi abbonati. C’è una vasta varietà di client di posta elettronica che leggono le email ed è possibile che alcuni di essi non leggano il codice HTML nello stesso modo. Ciò significa che il tuo messaggio può essere visto in modi diversi a seconda del software che usa il tuo cliente per ricevere le email. Se conosci il numero degli utenti che usa uno specifico client di posta elettronica puoi adattare il design della tua newsletter in modo tale che raggiunga la casella di posta del tuo cliente e venga visualizzata in modo chiaro.

Nella nostra Mailpro Academy puoi trovare video didattici e informazioni sulle analisi statistiche.

Traccia le statistiche delle tue campagne email con Mailpro

 

Con lo strumento di monitoraggio appropriato per le email che troverai sulla nostra piattaforma, puoi tracciare le interazioni in tempo reale, riconoscere il comportamento dei tuoi abbonati e trovare quali elementi generano il più alto numero di interazioni in una campagna. I risultati statistici delle email marketing sono precisi e sempre disponibili, in modo tale che tu possa fare il confronto con le campagne precedenti e progettare i contenuti che vuoi inviare ai tuoi abbonati.

Con una panoramica veloce puoi trovare le statistiche generali di ciascuna delle metriche basilari delle email,  così come selezionare una campagna specifica e revisionare ogni elemento nel dettaglio.  Inoltre, hai la possibilità di confrontare le tue campagne e analizzare quali azioni vanno fatte in base agli studi precedenti delle tue spedizioni e capire se puoi riutilizzare qualche azione fatta in precedenza. Tutti questi dati possono essere scaricati e presentati ai tuoi clienti o al tuo team in modo personalizzato con un resoconto While Lebel in formato PDF, in modo tale che tu possa revisionare ciascuna delle sue statistiche nel dettaglio.

Uno dei più grandi vantaggi del digital marketing rispetto a quello tradizionale è l’abilità di misurare i tuoi risultati quasi istantaneamente. Hai l’opportunità di correggere, inviare, ridimensionare e sistemare la tua campagna in corso d’opera. Conoscere le statistiche della campagna di email marketing ti fornisce informazioni fondamentali sul comportamento dei tuoi contatti e ti aiuterà a creare campagne di email marketing di successo.

Tieni a mente alcuni di questi consigli per migliorare le tue statistiche:

  • Offri informazioni utili e di qualità. Fai in modo che il tuo messaggio contenga informazioni accurate e brevi e che si adatti ai bisogni del tuo lettore. Ricorda che la cosa più importante è il tempo del tuo utente.
  • Concentrati sulla frase nell’oggetto: in un mare di email che riceviamo giornalmente, è essenziale che si cerchi di creare titoli interessanti e personalizzati. Puoi usare emoji per sottolineare il tuo messaggio nella casella di posta.
  • Suddividi le tue spedizioni: usa le informazioni fornite dalla geolocalizzazione e dal software delle statistiche per inviare un messaggio in modo più diretto.
  • Offri qualcosa: cerca sempre di offrire qualche incentivo quando crei un’email nella quale cerchi di generare un’azione automatica, in modo tale da incrementare la percentuale dei click.
  • Cura il design: crea un design che sia attraente per il lettore. Puoi farlo da zero o scegliere uno dei modelli predefiniti che offriamo dal nostro generatore di messaggi.
  • Call to action: includi link con call to action all’interno del tuo messaggio, fai sapere ai tuoi abbonati quale azione vuoi che venga eseguita.  

Crea la tua prima campagna con Mail pro, guarda i nostri piani di abbonamento e ricevi 500 crediti gratuiti per la tua prima spedizione

 

 

 

Commenti chiusi

UTILIZZARE LA SOLUZIONE SVIZZERA NUMERO 1 PER EMAILING CLOUD PER LE PMI, MAILPRO!

Mailpro