X

ISCRIVITI AL NOSTRO BLOG


E ricevi gli ultimi post sull'Email Marketing

No grazie

Come Fare la Prima Campagna “Drip”?

Come Fare la Prima Campagna 'Drip'?

Sapevi che le campagne di email drip generano un aumento delle vendite dell'80% con una riduzione dei costi del 33%? Beh, sì! È vero. Infatti, le aziende hanno notato un aumento del 20% delle vendite dopo aver avviato una campagna drip per favorire i lead.

Detto questo, ora sono molto più chiari i benefici delle campagne email, e le aziende hanno iniziato a usare le email per comunicare.

Non importa quante strategie e tattiche vengano fatte, l’email marketing non va mai fuori moda, ma ci sono alcuni particolari che devi imparare prima di avviare una campagna drip.

Come si scrive una campagna drip efficace?

Beh, scrivere una campagna drip interessante e accattivante può sembrare difficile, ma in realtà non lo è. Qui troverai alcuni consigli che possono aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi e a creare una campagna drip efficace.

Punto 1: Imposta obiettivi e finalità

Sì, vuoi avere più clienti e profitti!

Per poter iniziare, la prima cosa da fare è capire quali sono gli obiettivi e cosa vuoi ottenere da questa campagna. Assicurati di sapere cosa vuoi prima di una campagna o quando è in pieno svolgimento.

Non tutti vogliono quello che vogliono gli altri, per questo devi capire quali sono i tuoi obiettivi. Vuoi ottenere lead per le email? Vuoi più raccomandazioni? O forse vuoi semplicemente che le persone comprimo un prodotto o un servizio specifico.

Quindi, prima di fare altro, assicurati di aver compreso bene le finalità della tua campagna. Dovrai inoltre misurare i tuoi obiettivi per tenere traccia dei tuoi risultati. Infatti, questi obiettivi ti permetteranno di capire se una campagna sta avendo successo o se ci siano dei problemi.

Ad esempio, puoi impostare gli obiettivi per:

  • Tasso di conversione
  • Tasso di clic
  • Tasso di apertura delle email
  • Numero di vendite
  • Numero di nuovi clienti

Punto 2: Pianifica in anticipo

Se questa è la tua prima campagna, ti servirà un piano da seguire. Se non hai un piano, è probabile che tu possa perdere molti potenziali clienti. Quindi organizzati e pianifica:

  • Scegli un client di posta elettronica che si adatti meglio alle tue esigenze. Puoi considerare fattori come le funzionalità dell’automazione, il supporto clienti, il costo, lo scopo della campagna, ecc.
  • Tieni in considerazione il numero e la lunghezza delle email nelle tue campagne. Evita di inviare troppi messaggi o di non inviarne abbastanza. La lunghezza delle email dipende dalle esigenze del tuo pubblico. Solitamente è meglio inviare email più corte, ma se necessario puoi inviare email lunghe.
  • Il contenuto della tua email dovrebbe essere pianificato prima di avviare la campagna.

Punto 3: Ascolta il tuo pubblico

La regola principale di tutte le strategie di marketing è quella di conoscere il proprio pubblico. È importantissimo farlo, che sia con le pubblicità televisive, i siti web o l’email marketing.

Ti starai chiedendo il perché.

Beh, perché se non conosci il tuo pubblico, probabilmente non riuscirai a capire quali siano le loro esigenze.

E, se non sai cosa e perché vogliono un determinato prodotto, non potrai notare le loro preferenze, prospettive o le domande che possono avere. Se si verifica questa incomprensione, i tuoi messaggi risulteranno irrilevanti.

Inoltre, sevi segmentizzare i tuoi clienti in nicchie specifiche, così potrai creare campagne personalizzate che rispecchino le esigenze di ciascun cliente.

Punto 4: Concentrati sul contenuto

Il contenuto della tua email è probabilmente la cosa più importante in una campagna drip e dovrebbe essere entusiasmante.

Mettiamola in questo modo: se i tuoi clienti non apprezzano le tue email, è probabile che le considerino spam, facendo abbassare così il tasso di conversione.

Quindi concentrati sulla creazione di contenuti che offrano una soluzione ai problemi dei clienti. Se le tue email riscontrano il parere positivo dei clienti, la tua campagna sarà un successo.

Consiglio: inserisci le informazioni della tua email in sezioni, così attirerai l’attenzione del cliente. Puoi farlo inserendo header, sottotitoli, sezioni in grassetto e molto altro.

Assicurati di scrivere un contenuto che sia in linea con le tue esigenze e con quelle dei tuoi clienti. Ecco alcuni consigli per scrivere un contenuto innovativo ed efficace:

  • Rendilo interessante e breve
  • Assicurati di includere i call-to-action (pulsanti CTA)
  • L’oggetto dell’email dovrebbe essere accattivante
  • Se possiedi le informazioni personali del destinatario, usale

Punto 5: Crea una Landing Page

Non hai bisogno di creare una landing page per ogni parte della campagna, ma con le landing page potrai sapere chi visita il tuo sito web e che tipo di contenuto interagiscono.

La landing page ti facilita il monitoraggio del tempo che i visitatori trascorrono su ogni pagina.

Punto 6: Decidi quando e quanto spesso vuoi inviare le email

Ora devi decidere quando vuoi inviare le email, oltre alla frequenze. Visto che non c’è nessuna regola specifica, dipende tutto dal tuo prodotto e dai tuoi obiettivi.

Ma per facilitarti le cose, puoi iniziare a inviare regolarmente le email e poi ridurre il flusso.

Ad esempio, inizia inviando email ogni giorno, poi una volta la settimana, in seguito una volta al mese, poi ogni 3 mesi e così via.

In questo modo, potrai inserire segnali, che includono i comandi “se/allora”.

Punto 7: Analizza e fai test

Ora la tua campagna è stata avviata! Devi solo revisionare come funziona il tutto e fare tutte le modifiche necessarie per assicurarti che tutto funzioni correttamente.

A parte i tassi di clic e di apertura, devi misurare anche quali delle tue email stanno ottenendo delle conversioni.

Per convincere le persone a visitare la tua pagina di iscrizione, devi misurare il traffico totale di ogni campagna verso la pagina desiderata e poi monitorare le conversioni.

Conclusioni

Mailpro

Creare la tua campagna drip potrebbe sembrare inizialmente alquanto spaventoso, ma una volta iniziato diventerà sempre più facile.

Per quanto i pubblicitari siano attirati dalla generazione di lead, è uno strumento egualmente efficace per la generazione dei lead. L’unica cosa che ti viene richiesta è quella di prestare attenzione a pubblico, obiettivi, finalità, e poi potrai procedere.

Se dovessi aver bisogno di aiuto con la tua campagna, puoi utilizzare i vari software di email marketing disponibili online, come Mailpro. Mailpro è uno dei software migliore ed è estremamente facile da utilizzare, e ti aiuta con l’automazione delle email, le statistiche delle campagne e i resoconti, le campagne di email marketing e molto altro ancora.

Fonte immagines
Commenti chiusi

UTILIZZARE LA SOLUZIONE SVIZZERA NUMERO 1 PER EMAILING CLOUD PER LE PMI, MAILPRO!

Mailpro